Saldo Imu-Tasi in scadenza al 18/12/2017

Saldo Imu-Tasi in scadenza al 18/12/2017

Entro il prossimo 18 dicembre (il 16 dicembre cade di sabato), i contribuenti interessati sono tenuti al versamento della seconda rata, a titolo di saldo, Continua a leggere

Comunicazione dati fatture: invio prorogato al 28 settembre

Più tempo per trasmettere al Fisco i dati delle fatture. Il termine slitta dal 16 al 28 settembre. La proroga è prevista da un decreto del presidente del Consiglio dei ministri, di prossima pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. Continua a leggere

Nasce EquiPro

EquiPro è un’area riservata a disposizione di commercialisti, consulenti del lavoro, tributaristi, centri di assistenza fiscale (Caf) e associazioni di categoria che possono così utilizzare i servizi on-line di Agenzia delle entrate-Riscossione.

Continua a leggere

Audizione presso la Commissione parlamentare per la semplificazione dei rappresentanti della Consulta Nazionale dei CAF sulle semplificazioni possibili nel settore fiscale.

Egregio Presidente, egregi Senatori e Onorevoli,
la soluzione del modello 730 Precompilato adottata dal Governo nel 2014 e realizzata a partire dal 2015 come nuova modalità di gestione della relazione fiscale fra contribuente e Stato, Continua a leggere

Attribuzione del codice fiscale ai neonati

Come viene attribuito il codice fiscale a un neonato?

Il codice fiscale rappresenta lo strumento di identificazione delle persone fisiche (e dei soggetti diversi dalle persone fisiche) in tutti i rapporti con gli enti e le amministrazioni pubbliche. Continua a leggere

AdE – Comunicato Stampa del 2 agosto 2017

C’è tempo fino al 2 ottobre 2017 per rispondere alle richieste di documentazione per i controlli formali sulle dichiarazioni dei redditi del 2015. Continua a leggere

I CAF a sostegno del “progetto precompilata”

Senza la fattiva collaborazione del sistema dei CAF il “progetto precompilata”, pur confermando la sua validità strategica, poggerebbe su risultati numerici che lo renderebbero meno percepibile agli occhi dell’opinione pubblica, delle Istituzioni e della stessa classe politica. Continua a leggere

Posticipato il termine di versamento delle imposte per i titolari di redditi di impresa.

E’ slittato a ieri, 20 luglio 2017, per i titolari di reddito d’impresa (e, quindi, anche per i soci a cui è attribuito il reddito della società partecipata ai sensi degli articoli 5, 115 e 116 del testo unico delle
imposte sui redditi), il termine per effettuare i versamenti derivanti dalla dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta 2016 e il versamento del primo acconto.
Lo prevede il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan, che è stato firmato ed è in corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.
Dal 21 luglio e fino al 20 agosto 2017 i versamenti potranno essere eseguiti con la maggiorazione, a titolo di interesse, pari allo 0,40 per cento.

Inoltre, secondo quanto riportato da fonti istituzionali, il MEF sarebbe anche favorevole e pronto alla proroga delle seguenti scadenze e nelle seguenti date:

  • modello 770 e modello Unico al 31 ottobre 2017;
  • spesometro I semestre 2017 al 30 settembre (ma è probabile un ulteriore rinvio al 15 ottobre);
  • abolizione dell’obbligo di stampa dei registri Iva.

[Fonte: Mef]

Centri assistenza fiscale, meno fondi e più sanzioni. Così il Tesoro scarica i costi sui contribuenti

Il governo continua a ridurre gli stanziamenti. I primi effetti negativi per l’utenza arriveranno a ottobre, quando finirà la tregua raggiunta con l’Inps sulla compilazione della certificazione Isee necessaria alle fasce più deboli della popolazione per l’accesso gratuito ad alcuni servizi pubblici.
Scaricare integralmente sui cittadini il costo dell’assistenza fiscale per far fronte alla complessa macchina amministrativa italiana. Continua a leggere