Legge 104, tutti i bonus fiscali per i disabili nel 2018

Legge 104, tutti i bonus fiscali per i disabili nel 2018

Il 2018 segna l’arrivo di alcune novità per i disabili e i loro familiari. Il nuovo testo sul caregiver familiare potrebbe infatti portare nuovi benefici economici, oltre alle detrazioni già contemplate dalla  Legge 104.

A chi spettano le agevolazioni previste dalla Legge 104

La Legge 104 regola le concessioni economiche riservate a chi è portatore di un handicap grave (minorazione fisiche, psichiche o sensoriali, in situazioni stabilizzate oppure progressive, che siano causa di difficoltà di apprendimento e di integrazione).

Tale disabilità deve essere certificata da un medico, successivamente va presentata un’istanza che verrà sottoposta ad accertamenti sanitari da parte di una specifica commissione ASL affiancato da un medico dell’INPS.

A seguire le deduzioni e detrazioni fiscali previste.

Detrazione per l’acquisto di un’auto:

  • detrazione Irpef del 19% del costo del veicolo (fino a un massimo di 18.075,99 euro) in un’unica soluzione o in 4 rate;
  • Iva al 4% sull’acquisto,
  • esenzione permanente dal bollo auto;
  • esonero dal pagamento dell’imposta di trascrizione sui passaggi di proprietà.

Benefici che può richiedere anche il familiare cui il disabile è a carico, che possono essere applicati anche alla riparazione dei veicoli e sono cumulabili.

Detrazioni per figli a carico:

la detrazione Irpef per figli portatori di handicap grave a carico viene aumentata di 400 euro (se minore di 3 anni sarà pari a 1.620 euro, con età pari o superiore a  3 anni sarà di 1.350). Inoltre 200 euro di detrazione per ciascun figlio a carico, qualora siano più di tre.

Detrazione per l’acquisto di pc e altre apparecchiature:

riguardano gli strumenti informatici che facilitano la comunicazione e di prodotti editoriali specifici

  • detrazione del 19% dei costi dell’Irpef
  • Iva agevolata al 4%.

La Legge 104 prevede anche agevolazioni per l’acquisto di un’imbarcazione, sulle imposte previste per successioni e donazioni, per comprare e mantenere un cane guida.

Deduzioni e agevolazioni per spese mediche e sanitarie:

deduzione totale dal reddito delle spese mediche generiche (acquisto medicine) e delle spese di assistenza specifica (assistenza infermieristica e riabilitativa, prestazioni degli OSS, degli educatori professionali, dei coordinatori di attività assistenziali di nucleo, degli addetti all’assistenza di base e di quelli all’attività di animazione e terapia occupazionale).

I costi dell’assistenza  usufruiscono di una detrazione del 19% fino ad un massimo di 2.100 euro l’anno, se il reddito del contribuente non supera 40mila euro.

Tra le spese sanitarie detraibili (19%) per i disabili sono presenti anche quelle relative a:

  • l’acquisto di poltrone per inabili e minorati;
  • l’acquisto di mezzi d’ausilio alla deambulazione;
  • le spese mediche specialistiche a favore del disabile;
  • l’acquisto di apparecchi correttivi e di altri specifici ausili.

Inoltre per l’abbattimento di barriere architettoniche (adattamento di un ascensore, costruzione di rampe, ecc..) si beneficia della detrazione al 36% come ristrutturazione edilizia. Il bonus può essere richiesto solo se eccede la quota di spesa per la quale è stato richiesto il bonus ristrutturazione (50%).

Novità per il Caregiver familiare

Il Parlamento sta vagliando un nuovo provvedimento per chi accudisce un familiare ultraottantenne e/o disabile. Il testo, che racchiude 3 distinti disegni di legge (2048, 2128, e 2266), introdurrà:

  • un contributo fino a 1900 euro all’anno
  • nuove detrazioni fiscali
  • contributi previdenziali ai fini della pensione
  • possibilità di chiedere orario part time o telelavoro da casa.