Articoli

Posticipato il termine di versamento delle imposte per i titolari di redditi di impresa.

E’ slittato a ieri, 20 luglio 2017, per i titolari di reddito d’impresa (e, quindi, anche per i soci a cui è attribuito il reddito della società partecipata ai sensi degli articoli 5, 115 e 116 del testo unico delle
imposte sui redditi), il termine per effettuare i versamenti derivanti dalla dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta 2016 e il versamento del primo acconto.
Lo prevede il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan, che è stato firmato ed è in corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.
Dal 21 luglio e fino al 20 agosto 2017 i versamenti potranno essere eseguiti con la maggiorazione, a titolo di interesse, pari allo 0,40 per cento.

Inoltre, secondo quanto riportato da fonti istituzionali, il MEF sarebbe anche favorevole e pronto alla proroga delle seguenti scadenze e nelle seguenti date:

  • modello 770 e modello Unico al 31 ottobre 2017;
  • spesometro I semestre 2017 al 30 settembre (ma è probabile un ulteriore rinvio al 15 ottobre);
  • abolizione dell’obbligo di stampa dei registri Iva.

[Fonte: Mef]

Modello 770/2017: scadenza e proroga

In relazione all’nvio del modello 770 in scadenza il 31 luglio 2017, come ormai di consueto, è già stata chiesta la proroga al Governo: con una lettera inviata ai vertici dell’amministrazione finanziaria, il presidente del Consiglio Nazionali dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, Massimo Miani, ha chiesto anche lo slittamento per lo Spesometro ed il rinvio del termine per il versamento degli acconti fiscali senza maggiorazione. Continua a leggere