Articoli

Scadenza del 30 novembre 2018 per la seconda rata di acconto

 

Si ricorda, che entro il 30 novembre i soggetti interessati sono tenuti ad effettuare il versamento della seconda rata o unica rata riguardo gli acconti di seguito riportati: Continua a leggere

Aumento soglia Bonus Irpef

Il Bonus IRPEF, introdotto dal D.L. n.66/2014 e riportato nei campi da 391 della CU 2018 ed al rigo C14 ed RC14, rispettivamente del Modello 730/2018 e Redditi PF/2018, è stato aggiornato per quanto riguarda le soglie di reddito dalla Legge di Bilancio 2018.
Nello specifico, si tratta di € 80,00 mensili riconosciuti in busta paga dal sostituto di imposta per redditi fino ad € 24.000, con una riduzione fino ad azzerarsi per redditi superiori ad € 26.000,00. Queste soglie sono state riformate come segue
– da € 24.000,00 a € 24.600,00
– da € 26.000,00 a € 26.600,00
Con conseguente ampliamento delle soglie di accesso al beneficio.
A tal proposito occorre ricordare che, qualora in sede di dichiarazione non si riscontri la presenza dei requisiti per la presenza di maggior redditi dichiarati, sarà necessario restituire il bonus percepito.

Interessi passivi mutui e oneri accessori

 Tra gli oneri accessori detraibili unitamente agli interessi passivi (articolo 15, comma 1, lettera b, Tuir) rientrano le spese assolutamente necessarie alla stipula del contratto di mutuo (ad esempio, l’onorario del notaio con riferimento alla stipula del contratto). Pertanto, le spese sostenute per l’assicurazione dell’immobile non danno diritto alla detrazione Irpef, in quanto non hanno il carattere di necessarietà rispetto al contratto di mutuo (circolare n. 15/E del 20 aprile 2005, paragrafo 4.4).
[Fonte: FiscoOggi]